Imagine

“Tutti siamo speciali”. “E’ come dire che non lo è nessuno”: ho sempre sperato di avere quel qualcosa in più che desse un valore alla mia vita, non so se lo spero tutt’ ora anche se sono più grande o se ho cambiato idea, so solo che nel mio piccolo mondo limitato io sogno l’ immensità e la mia mente può attraversare l’ infinito.
Forse, riflettendoci, sono giunta ad una conclusione: ciò che rende qualcuno speciale è la fantasia, per non soccombere alla concretezza, la caparbietà nello sperare che quei mondi intangibili possano esistere, perché la realtà è troppo scontata, per essere tutta qui e le ferite fanno troppo male, per accaderci davvero.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s